Dal vintage allo shabby chic… come abbiamo arredato un open space

Una casa particolare, dove, ovunque ci si volti, ci sia qualcosa di cui stupirsi. Questa è stata la richiesta di Francesca, così doveva essere la sua casa ed è così che abbiamo cercato di interpretare ciò che la padrona di casa si aspettava dal nostro progetto.

Il suo desiderio era di mantenere un ambiente aperto, e un bancone che dalla cucina si affacciasse sul soggiorno. Il tutto con uno stile che andasse dal vintage allo shabby chic.
La pianta della sua casa non era di facile interpretazione, non si capiva bene dove potesse andare la tv, il divano ecc..  E’ per questo che Francesca si è rivolta a noi, per avere una proposta di progetto.

Cipria-living-_-Layout_1300px
La cliente era attratta dallo stile vintage e dal movimento, quindi abbiamo proposto una cucina con anta a telaio bianca, un piano effetto pietra da abbinare a delle piastrelle texturizzate molto particolari, dal sapore e profumo retrò, nella parte retrostante la cucina. Sulla sinistra abbiamo studiato una dispensa in cartongesso, allestita internamente con mensole e chiusa con una porta di recupero. Due vecchi barattoli di biscotti sono diventati le lampade a sospensione sopra al bancone.

Cucina_shabby_chic_vintage_modena_1300px

Cucina_bianca_laccata_1300px

Bancone_cucina_soggiorno_1300px

Dettaglio_materiale_retrocucina_1300px

Dispensa_cucina_vintage_portelloni_vecchi_1300px
Abbiamo aggiunto poi un muretto basso che schermasse un po’ la zona cucina dalla zona relax, sul quale alloggiare la tv e che al tempo stesso coprisse lo schienale delle basi sottostanti. Il bancone e il muretto costituiscono un perno centrale della stanza. Il bancone è stato progettato in modo da poterlo infilare sotto il tavolo in stile shabby (evitando quindi di prendere un tavolino piccolo allungabile).

Open_space_shabby_1300px

In questo modo abbiamo lasciato tutto lo spazio per inserire un divano grande, scomponibile e trasformabile secondo le necessità, il quale si adagia su un altrettanto grande tappeto patchwork.

Divano_tessuto_scritta_seletti_1300px

Scritta_luminosa_neon_art_seletti_1300pxLa zona relax appare quindi molto accogliente e rilassante. Fa da sfondo al divano una parete appositamente rivestita con della pietra che dà l’effetto di piccoli mattoncini bianchi. Sopra è stata inserita una scritta luminosa Home is where the love is che è un po’ il mood dell’intera casa e di chi la abita.

Ci siamo occupati anche dell’illuminazione, inserendo un abbassamento in cartongesso che, come una passerella, accompagna dall’ingresso alla cucina, faretti a spot e una striscia a led orizzontale incassata nella fessura superiore per creare una luce generale soffusa.
La scelta dei colori ha ruotato attorno al frigorifero verde menta per il quale Francesca aveva perso la testa. 😉

Oltre che nei colori, il tutto è stato da noi coordinato nei materiali, nelle finiture e negli stili d’arredo.

Che ve ne pare? 😉

Enrico Farinazzo

Interior designer
Negozio di riferimento: Poggio Rusco (MN)
enrico.farinazzo@ondesignstore.com

Ti è piaciuta
questa storia di casa?

Condividila
con un tuo amico!

Hai trovato qualcosa
che ti è piaciuto?

Contattaci